L’azienda Borghi SpA con la tecnologia della corsa elettronica (e-STROKE) è stata scelta come vincitrice del premio per l’Eccellenza a supporto dell’Innovazione 2014 da parte dei partecipanti durante la Convention annuale dell’ABMA che si è tenuta quest'anno a Rancho Mirage, in California. Con oltre 230 presenti in aula e 94 diverse aziende rappresentate, l’evento si è rivelato un grande successo.

Essendo associata all’ABMA dal 1984, quest’anno è il 30° anniversario di Borghi come membro dell’associazione ed è anche la prima volta che l’azienda partecipa al concorso ricevendo l’insegna “Willie” per l’innovazione! Il premio William A. Cordes per l’Eccellenza a supporto dell’Innovazione viene assegnato in qualità di riconoscimento per la migliore innovazione di prodotto, componente o servizio nel settore della spazzoleria in un determinato anno. Le idee sviluppate devono essere presentate durante la Convention annuale dell’ABMA. Tale merito prende il nome da William Cordes che fu il primo presidente dell’Associazione dal 1917 al 1928 (da qui il soprannome “Willie”). Uno degli scopi del presente riconoscimento è quello di ricordare come tutte le nuove scoperte e gli sforzi che richiedono trovino la loro origine e fonte di ispirazione nelle persone.

e-STROKE è l’abbreviazione di “corsa elettronica”, mentre KERS è l’acronimo di “Kinetic Energy Recovery System”. Borghi ha infatti prodotto una macchina che utilizza motori brushless al posto delle tradizionali camme meccaniche. Tutti i movimenti del punzone vengono controllati da un motore, consentendo quindi di modificare elettronicamente la corsa della macchina in base alle esigenze. Lavorando con fibra corta, è possibile ridurre la corsa ed ottenere una velocità di lavoro superiore. D’altra parte, articoli con ciuffi più lunghi richiedono movimenti più ampi del punzone, quindi la corsa è necessariamente più lunga e di conseguenza la velocità è minore. JUPITER e-STROKE è così in grado di ottimizzare al massimo la velocità di lavoro per ogni lunghezza di fibra.

JUPITER e-STROKE è dotata di sistema KERS, in grado di accumulare l’energia generata durante la fase di frenata dei motori e di riutilizzarla per alimentare i motori stessi. Questa tecnologia, utilizzata in altri settori high tech come la FORMULA 1, viene per la prima volta applicata ad una macchina per la produzione di spazzole. Uno studio dell’Università di Bologna ha constatato che la versione e-STROKE di JUPITER consuma circa il 60% rispetto alla versione standard di JUPITER a camme. Questo si traduce in un risparmio del 40% sui consumi di energia elettrica!

Borghi è orgogliosa di questo risultato ed è lieta di ringraziare tutti quanti per tale riconoscimento.

 

 

Per ulteriori informazioni visita la pagina JUPITER e-STROKE

 

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie per analisi, contenuti personalizzati e annunci. Per maggiori info: privacy policy.

  Accetto i cookie per questo sito.